Impianti di produzione Polistirene Estruso XPS

Impianti per la produzione di polistirene estruso XPS

 

Il polistirene estruso, materiale isolante

Il polistirene estruso detto anche XPS è una materia plastica combinata con altre componenti che viene espansa attraverso un agente schiumogeno per generare una struttura continua.

Il polistirene estruso è usato come materiale isolante le cui proprietà sono molteplici: la semplicità di applicazione (è molto leggero ma molto resistente), l’alta resistenza agli scambi di calore, stabilità fisica e dimensionale, una buona resistenza alla compressione, è un prodotto inorganico che impedisce lo sviluppo di microrganismi come funghi e muffe, è impermeabile e non costituisce pericolo per le persone e l’ambiente.

Ambiti di utilizzo del polistirene estruso

Gli ambiti di utilizzo del polistirene estruso sono diversi: in edilizia urbana è un ottimo materiale isolante per pareti, soffitti e controsoffitti, pavimentazioni e per la canalizzazione delle condutture d’aria.

Nel settore industriale viene utilizzato come isolante nelle centrali elettriche (sia convenzionali che nucleari), come isolante per gli impianti chimici e nelle raffinerie, per l’isolamento di tubi che trasportano liquidi o oli bollenti.

Un’altra importante applicazione del polistirene estruso è nel settore dei trasporti per l’isolamento termico di cabine, cisterne, vagoni dei treni e aeroplani.

Grazie al polistirene estruso si risparmia energia e si riduce l’inquinamento.

Impianti per la produzione di pannelli in XPS

Gamma Meccanica S.p.A. produce impianti per la produzione di lastre di polistirene estruso di dimensioni standard o pezzi speciali per vari utilizzi.

Le dimesioni standard sono:

  • larghezza da 600 fino a 1.200 mm;
  • lunghezza da 1.200 mm fino a 3.000 mm;
  • spessore da 20 fino a 120 mm.

Le dimensioni speciali delle lastre di polistirene estruso possono raggiungere larghezze fino a 1.700 mm con lunghezze fino al limite trasportabile e spessori fino a 200 mm.

Pezzi speciali come forme, finiture superficiali possono essere prodotte sia in linea (per specifiche quantità) sia con macchine fuori linea.
La taglia varia da una capacità di 350 kg/h fino a 1.500 kg/h equivalenti a circa 70.000-300.000 m3/anno.

La flessibilità della costruzione degli impianti di Gamma Meccanica S.p.A. permette inoltre di poter inserire l’impianto stesso anche in capannoni esistenti dove gli spazi possono essere limitati ma senza compromettere la funzionalità e la qualità della produzione finale.

I gas espandenti che possono essere utilizzati sono Butano, HCFC, CO2  in miscela o singoli senza o con eventuali additivi quali DME, Etanolo e altri.

Grazie alla tecnologia di Gamma Meccanica S.p.A., la quantità di materiale riciclato inseribile nella miscela parte dalla quantità prodotta internamente con la rigenerazione degli scarti di finitura superficiale (rifili e pelatura o altre asportazioni meccaniche) o eventuali cambi di produzione, start up o seconde scelte, fino a raggiungere, se richiesto, percentuali maggiori del materiale vergine in ingresso.

Tutto il materiale prodotto dalla linea è comunque completamente riciclabile anche nel tempo e quindi ecologico.